Mediazione Familiare

La  nuova  disciplina  sull'affido condiviso,  introdotta  dalla  legge  del  8 febbraio 2006  n. 54,  in  caso  di  separazione, prevede in via prioritaria l'obbligo di affidare i figli ad entrambi i genitori.

La mediazione familiare consiste nell'intervento di un  terzo  neutrale,  il mediatore,  che  aiuta  la  coppia  a  ristabilire   una  comunicazione interrotta per permettere di  arrivare  ad  un  accordo  di separazione consensuale.

La mediazione  permette di  considerare  la  separazione  della coppia  non  solo come la fine di  un contratto  ma  anche come la nascita di  una   nuova   progettualità:  “non più coppia ma genitori insieme”.

Infatti non è tanto la separazione e il divorzio  che comportano sofferenze ai figli, quanto la conflittualità  che  rimane  tra  i  genitori , a volte  per tutta la vita.

Vivere consapevolmente la  propria genitorialità  significa  garantire  il  diritto  ai  figli  che  l'amore  e  la cura dei genitori è “per sempre anche quando l'amore nella coppia non c'è più.